-an iphone project-

Dietro ai momenti di relax paradisiaci c’è sempre qualcosa di meno idilliaco. Ognuno porta i suoi pesi anche d’estate. Chi non vuole rinunciare al comfort domestico, chi pensa alla spiaggia come al salotto o al parco giochi sotto casa, chi ha la stessa frenesia sia in ufficio che in spiaggia . Chi, anche d’estate, si porta il peso di un impegno, di un parente, il peso degli anni.

Allora il peso si trasforma, viene decontestualizzato, trasportato da una condizione psicologica ad una fisica; i pesi non vengono lasciati a terra, neanche sotto all’ombrellone. Semplicemente si spostano e prendono il sole con noi.